About Us

La musica è quantità, misura, nel periodo in cui viene composta o nell’attimo in cui lo strumento, stimolato dal musicista, la produce.

Qui si compie un salto misterioso: quello che noi ascoltiamo è immateriale e nell’attimo in cui lo percepiamo sparisce per diventare memoria.

La musica è il segno più sublime della nostra transitorietà. La Musica, come la Bellezza, risplende e passa per diventare la memoria, la nostra più profonda natura.

Noi siamo la nostra memoria.

Giuseppe Sinopoli, direttore
(Venezia, 2 novembre 1946 - Berlino, 20 aprile 2001)

__________________________________________

In the time it is being composed or at the moment that the instrument, stimulated by the musician, produces it, music is quantifiable, measureable.

But here a mysterious leap is taken: that that we listen to is immaterial and, in the moment that we become aware of it, vanishes to become a memory.

Music is the most sublime sign of our transiency. Music, like beauty, shines and passes into memory, our deepest nature.

We are our memory.

Giuseppe Sinopoli, conductor
(Venice, November 2, 1946 - Berlin, April 20, 2001)

Keywords

Commercial presence